Home –  Ambiente – Il reishi o ganoderma lucidum, il fungo dell’immortalità

Il reishi o ganoderma lucidum, il fungo dell’immortalità

fungo dell immortalità

Reishi è il nome di origine nipponica col quale è divenuto famoso il ganoderma lucidum, fungo appartenente alla famiglia dei saprofiti, parassita dei fusti arborei di quercia e castagno, originario della Cina e conosciuto per le sue proprietà medicamentose sin dai tempi antichi, per le quali si è guadagnato il suggestivo titolo di fungo dell’immortalità. ma quali sono le sue proprietà? vediamole insieme.

Caratteristiche del fungo reishi

il fungo reishi o ganoderma lucidum, che deve il suo nome scientifico alla lucentezza del cappello è un fungo che può raggiungere dimensioni anche molto grandi, parzialmente edibile. Tende ad assumere una consistenza piuttosto legnosa invecchiando e pertanto generalmente viene consumato in polvere previa essiccazione, non essendo un alimento particolarmente gradevole al palato. A dispetto del gusto però pare non vi sia parte del nostro organismo che possa non trarre vantaggio dalla sua assunzione. contiene infatti, oltre alle sostanze comunemente associate agli altri funghi, come i polisaccaridi ß-glucani, noti per l’azione antitumorale, la cumarina, il mannitolo ecc. i cosiddetti acidi ganodermici o triterpeni, composti affini agli ormoni steroidei. è un naturale antinfiammatorio e ha proprietà antitumorali.

Ma il reishi, sul quale esistono moltissimi studi documentati, ha altre proprietà: agisce positivamente sull’apparato cardiovascolare poiché è cardiotonico, riduce la pressione arteriosa ed è ipocolesterolemizzante; agisce sul sistema nervoso con le sue proprietà antidepressive, è un rinforzante del sistema immunitario, depura l’organismo dalle scorie.

Come si assume

In Oriente tradizionalmente viene fatto essiccare e successivamente polverizzato. Può essere altresì essiccato e successivamente utilizzato per infusi o preparazioni alimentari come minestre e zuppe. è chiaro che nel fungo essiccato è presente una minore quantità di principi attivi rispetto a quella contenuta in un integratore di buona qualità che sia in forma di compresse o in polvere.

Un integratore di buona qualità conterrà indubbiamente una concentrazione di principi attivi maggiore rispetto ad un preparato più economico o di qualità scadente, dunque, specialmente se lo si acquisti on line è sempre bene verificarne l’affidabilità. Può tuttavia essere consumato tal quale, a discapito del palato, o trovarsi in integratori contenenti una dose più o meno elevata di principio attivo. Come coadiuvante in terapie specifiche, va assunto preferibilmente su prescrizione medica. È stato provato attraverso studi sperimentali che il consumo costante di reishi ha effetti straordinariamente positivi sull’organismo e tuttavia è sempre bene assicurarsi di acquistare integratori di provenienza accertata.